• VUOI PRENDERE PER LA GOLA I TUOI CLIENTI?
  • VUOI PRENDERE PER LA GOLA I TUOI CLIENTI?
  • VUOI PRENDERE PER LA GOLA I TUOI CLIENTI?

VUOI PRENDERE PER LA GOLA I TUOI CLIENTI?

HAI MAI PENSATO COME CAMBIEREBBERO I TUOI INCASSI SE TUTTE LE PERSONE CHE ENTRANO NEL TUO LOCALE, A FINE CENA ORDINASSERO IL DESSERT?


Il sogno di ogni ristoratore è quello di vedere i propri clienti soddisfatti a fine pasto, vero! Ma ogni ristoratore ha un sogno inconfessabile: fare in modo che il cliente ordini più cose possibili!

Tranquillo se l’hai pensato anche tu, sei in buona compagnia!

Perché diciamolo, alla fine i conti devono tornare!
Eppure avrai notato un calo di richieste di dessert. Ma cosa c’è dietro?

Beh basterebbe dire: la crisi dei consumi! In un certo senso è vero, le statistiche dimostrano che i clienti della ristorazione negli ultimi anni hanno preferito rinunciare a qualche ordinazione, piuttosto che rinunciare ad un’uscita supplementare al ristorante e questo senza dubbio potrebbe farci pensare: “meno male!”. Ma se ampliamo il nostro raggio di veduta, ci accorgiamo di alcuni profondi cambiamenti che hanno modificato le nostre abitudini di consumatori e che allo stesso tempo non siamo stati così pronti nel portare gli stessi profondi cambiamenti ai nostri menù, soprattutto alla lista dessert!

Vediamo insieme come sono cambiate le abitudini dei consumatori:

L’avvio del trend salutista. Avrai notato anche tu la crescente attenzione sull’alimentazione sana, tema molto attuale se pensi che anche nei tuoi menù hai dovuto specificare la presenza di allergeni nei cibi. L’aumento delle intolleranze e delle allergie ha generato una forte attenzione su tutto ciò che si mangia. Allo stesso tempo l’area dessert non è stata così pronta a rispondere con prodotti estremamente naturali, con pochi conservanti, anzi i prodotti industriali sono presenti nella maggior parte dei menu della ristorazione italiana. Sarà un caso questo decremento?
Le nuove generazioni non sembrano attratte dai soliti dessert, in una prima analisi potremmo dire che questo è riconducibile al fatto che i “millenials” non frequentano i ristoranti, ma sarebbe parzialmente vero, dato che fino ai 15 anni è molto probabile che seguano i genitori a cena. La stampa del settore ci fa sapere che il problema è dato dalla staticità dell’offerta, ovvero dolci troppo tradizionali per attrarre un pubblico di giovani, che preferiscono quindi “prendere il gelato” sulla strada del ritorno. Classico esempio di quello che l’imprenditore chiama: mancata vendita!
Abitudini o no, un imprenditore della ristorazione oggi è costretto a far tornare i numeri e l’area dei dessert oggi offre grandi opportunità di sviluppo, senza investire migliaia di euro e adottando un nuovo stile di proposta.
Noi di Monzagel, come fornitori di locali per la ristorazione e bar stiamo molto attenti al momento della vendita del dessert. La maggior parte delle volte purtroppo è fatta da camerieri timidi: “le porto la lista dei dessert?” o molto impegnati a sparecchiare il tavolo. Hai presente il cameriere che passa a ritirare i piatti a fine cena e dice: “Qualcos’altro? Dolce? Caffè?”. Ecco! Un momento di vendita delicatissimo che passa via come l’acqua! indovina come risponderanno i clienti? “Caffè!”.
Poi c’è quello che chiameremo Pico della Mirandola, quello che sa la lista a memoria e mentre cerca di ricordarsela tutta, fa un sacco di facce strane!
Il fatto è che se hai una pizzeria o un ristorante, finora ti sei concentrato giustamente su ciò che cucini! Il cuore della tua attività! Hai dedicato tempo alla scelta del pizzaiolo o dello chef, alla scelta delle materie prime. E proprio per questo motivo, ti sei dimenticato del dessert, che effettivamente potresti vedere come un optional rispetto al cuore della tua attività, e ti do ragione, se non fosse allo stesso tempo uno strumento di guadagno celestiale! Se ci pensi è paradossale… magari hai pensato a far tornare i conti di ogni pizza servita e proprio al dessert non hai dato molta importanza, che neanche lo devi preparare, quindi il margine potrebbe essere superiore!

Ciò che si trova sui menu della ristorazione oggi, lascia tutti a bocca aperta. Solo una piccola parte di chef si occupa della preparazione dei dolci. La maggior parte dei dessert proposti in menu sono prodotti industriali, con buone dosi di conservanti (e cosa ne è del fatto che siamo sempre più attenti a ciò che mangiamo?), che ripetono le ricette della tradizione (e le nuove generazioni? Tra l’altro, molto golose e curiose!).
Alternativa è invece l’utilizzo dei cosiddetti “preparati per dolci”, quelli che li metti lì e si cucinano da soli.
Peccato che: prodotto facile da preparare = poco valore percepito dal cliente, di conseguenza non sarà disposto a pagarlo come un dolce artigianale.

Ti sei mai chiesto quando un cliente decide di prendere il dolce? Dopo il secondo? Pensaci bene…
Il momento della scelta avviene all’ingresso nel locale.
La scienza ha reso credibile un modo di dire assai frequente “me lo mangio con gli occhi!”.
Già perchè l’esperienza insegna che il dolce in vista (su un carrello o una vetrina dedicata), ben esposto e tipicamente artigianale, viene scelto molto più spesso rispetto ai locali in cui il dolce viene conservato in cucina, curioso vero?

Il fatto è che se finora hai trascurato questi temi, allora stai perdendo delle importanti occasioni di vendere.

Probabilmente stai pensando: “Si hai ragione, ma sai cosa vuol dire assumere uno chef apposta per i dessert? Con i tempi che corrono poi!”.

Voglio raccontarti la storia di: Gusto Tondo, Hamburgheria pizzeria di Cermenate (Co) a conduzione familiare, conosciuti dai clienti per gli ottimi Hamburger e l’ottima pizza!
Dessert venduti? Meno di 20 su 80 coperti.
Come mai? Semplice:
- perché i dessert venivano venduti a voce, “le dico cosa abbiamo”
- il prodotto era in cucina, quindi mancava il momento del “me lo mangio con gli occhi!”
- i dolci industriali erano quelli che si trovano un pò ovunque, quindi toglievano addirittura il piacere della scoperta!
Poi siamo arrivati noi e le loro vendite di dessert sono schizzate in alto in meno di un mese!

Come abbiamo fatto? Clicca sul bottone qua sotto!

Sweet Experience è il sistema numero uno per farti vendere i migliori dessert artigianali senza assumere un pasticcere!

Scrivici, così uno dei nostri migliori agenti verrà a trovarti e ti spiegherà cosa fare per aumentare la rendita dai tuoi dessert.



!
Usando questo sito si accetta l'utilizzo dei cookie per analisi, contenuti personalizzati e annunci.